INFO: YOU CAN CLICK ALL THE PHOTOS TO ENLARGE THEM FOR A MUCH CLEARER VIEW

lunedì 26 febbraio 2007

PHOTODUTOIT





To visit the website click on the first picture.

domenica 25 febbraio 2007

FRANCESCO GAMBINO

FALLO - (China)

VIAGGIO - (Olio su tavola)


PASSIONE - (China)


LUNARE - (Olio su tela)


ANIMA - (China)

Visita il blog personale di Francesco Gambino cliccando sulla prima immagine.

sabato 24 febbraio 2007

Sulla soglia del Caffè di Costantino Kavafis.


Accanto, dissero qualcosa: attento
mi rivolsi alla soglia del caffè.
E vidi, allora, lo stupendo corpo,
dove di sé faceva maggior prova Amore:
vi plasmava gioioso acconce membra,
innalzava, scolpita, la persona,
con emozione vi plasmava il viso,
del suo tratto lasciando come un arcano senso
sulla fronte, sugli occhi, sulla bocca.


NOTA

L'opera di Kavafis ruota attorno a due grandi principali temi, la gloriosa storia greca e l'erotismo maschile. Egli riuscì a restituire vita e spessore a personaggi delle civiltà antiche, dall'epoca ellenistica a quella bizantina. Ma la sua inclinazione sessuale spesso prendeva il sopravvento e sembra quasi che si fermasse solo per fissare in versi il ricordo dell'attimo vissuto e goduto.
Passando all'analisi dell'aspetto più sensuale e immediato dell'erotismo omosessuale nei versi di Kavafis, possiamo tracciare un percorso più specifico. Alcuni versi evidenziano il gusto del poeta per l'avventura sessuale, l'attrazione verso la sola bellezza del corpo maschile, verso l'istinto da seguire e l'appartarsi con un giovane senza averlo quasi conosciuto. Per leggere altre poesie di Kavafis cliccare sulla foto.

VALENTINO Milano Moda Uomo Primavera/Estate 2007





Per visionare la collezione completa cliccare su una qualunque immagine.

venerdì 23 febbraio 2007

FRANK WALDECKER




To Visit the Official Website click on the first picture.

domenica 18 febbraio 2007

Sotto gli occhi curiosi di un gatto.


Un morbido ciuffo di lana offre un pretesto

E i sensi ne approfittano spingendosi e comprimendosi

Iniziano a giocare e a sciogliersi

Come i colori sulla tavolozza di un pittore

Chiusi tra fiamme che si attorcigliano disperate

Creando immagini d’Africa mediterranea


Esploro sguardi chiusi che si contraggono

Che risuonando soffusamente si perdono nel vuoto

E in te sento e vedo profondità inesplorate

Nascoste e forse mai capite


Ma un fiume sotterraneo scorre e paralizza il tempo

Ormai del tutto ignorato

Sgorga e sprofonda tra curve e respiri soffocati

Calciando lontano la mia concentrazione


L’aria chiusa trasporta il tuo odore

Che sempre più intenso mi circonda, mi stringe

Mi trascina

Un sibilo di fiato sfiora la mia pelle

Un sole si accende infiammando la notte fredda

E illumina un delicato sfiorarsi di labbra

Sotto gli occhi curiosi di un gatto.

JAMES W. JOHNSON




J. W. Johnson was born near St Louis, Missouri in 1960.To visit the Official Website click on the first photo.

domenica 11 febbraio 2007

HOWARD ROFFMAN




Tender and romantic portraits from his books and some unpublished works, as many points of view on life as models, between intimacy of passionate moments and elegance of the poses. Visit the official website to watch the other photographies. Click on the first photo.

venerdì 9 febbraio 2007

Ces Passions di Paul Verlaine.


Queste passioni che loro soli chiamano ancora amori
sono amori anch'essi, teneri e furiosi,
con particolarità curiose
che non hanno gli amori certi d'ogni giorno.

Eroiche anche più d'essi e meglio d'essi,
esse s'adornano di splendori d'anima e di sangue
tali che al confronto gli amori inquadrati
non sono che Riso e Gioco o bisogni erotici,

che vani proverbi, che un nulla da bimbi troppo viziati.
- "Ah! I poveri amori banali, animali,
normali! Gusti grossolani o frugali bulimie,
senza contare la stupidità della fecondità!" -

possono dire coloro che l'alto Rito consacra,
avendo conquistato la pienezza del piacere,
e l'insaziabilità del loro desiderio
che benedice la fedeltà del loro merito.

La pienezza! Costoro l'hanno superlativamente:
baci sazi, ingozzati, mani privilegiate
nella ricchezza delle carezze ripagate,
e questo divino finale annientamento!

Così sono i forti e i forti, l'abitudine
della forza li rende invitti al diletto.
Copioso, gustoso, debordante, il diletto!
Lo credo bene che loro l'abbiano, la pienezza!

E per esaudire i loro voti, ciascuno di loro, a turno,
compie l'azione suprema, ha la perfetta estasi
- talvolta la coppa o la bocca e talvolta il vaso -
estatico come la notte, fervente come il giorno.

I loro bei sollazzi sono grandi e gai. Niente crisi di quelle:
svenimenti, nervi. No: giochi coraggiosi, poi felici
braccia stanche attorno al collo, per meno languidi
che stretti sonni a due, tutti interrotti per ricominciare.

Dormite, innamorati! Mentre attorno a voi
il mondo disattento alle cose delicate,
rumoreggia o giace in sonnolenze scellerate,
senza neppure, è così sciocco!, essere geloso di voi.

E quei risvegli franchi, chiari, ridenti, verso l'avventura
di fieri dannati di un più magnifico sabba?
E salve, testimoni puri dell'anima in questa lotta
per l'affrancamento dalla greve natura!

Questo testo è tratto da Parallélement del 1889 e rappresenta un esplicita difesas della dignità dell'amore omosessuale. Il testo è scritto sottoforma di codice, anche in considerazione dei tempi (i libri venivano sequestrati per oscenità per molto meno), ma chi è disposto a decifrarlo noterà che si basa sulla contrapposizione fra "essi", con i loro amori "normali" e noiosi, e "loro" con i loro amori franchi e dannati, accusati d'essere animali e banali, ma anch'essi degni del nome di amore. La traduzione inedita è di Mauro Terzi. Per chi volesse prendere visione del testo in lingua originale basta cliccare sull'immagine tratta dal film Total Eclipse (1995), che narra la storia d'amore tra Verlaine e Rimbaud e che vede fra i protagonisti Leonardo Di Caprio.


lunedì 5 febbraio 2007

TOM OF FINLAND






To visit the Tom of Finland Foundation click on the first image. Tom of Finland è il nome d'arte di Touko Laaksonen, nato l' 8 maggio 1920 a Kaarina, vicino Turku, sulla costa meridionale della Finlandia. "Toukokuu" in finlandese significa maggio. La Finlandia era da solo tre anni un nazione indipendente e fuori delle città il paese era ancora rustico e selvaggio. Gli uomini erano in maggioranza contadini e boscaioli in quella terra lontana, di frontiera. Touko è cresciuto in mezzo a loro ma non ha mai fatto parte di quel mondo. Al termine del 1956, Touko, spinto da un amico si decide ad inviare alcuni sui disegni segreti ad una rivista americana, "Physique Pictorial". La rivista era molto popolare tra gli uomini americani e si dedicava al corpo maschile. Erano ancora tempi paranoici in cui l'omofobia imperversava ma qualcosa stava cambiando. Il redattore della rivista s'innamora dei disegni così da dedicare nel 1957 una copertina illustrata ad un disegno di Touko Laaksonen, nome troppo difficile per la lingua americana…si sarebbe chiamato Tom of Finland.

Ancient Olympics: athletes competed naked in ancient Olympia.


Amavo di Fernando Pessoa.


Amavo

Amavo amare l'amare
Un momento... Dammi una sigaretta, da lì,
dal pacchetto sul comodino.
Continua... Dicevi
che nello sviuppo della metafisica
da Kant a Hegel,
qualcosa s'è perso.
Concordo assolutamente.
Stavo davvero ascoltando. Hegel...
Nondum amabam et amare amabam (Sant'Agostino).
Che cosa curiosa queste associazioni d'idee!
Mi affatica lo star pensando mentre ascolto altro.
Grazie. Fammi accendere. Continua. Hegel...

"Amavo" ci porta a un divertito dialogo post-coitale, in cui si parla di filosofia... mentre la mente pensa a tutt'altro. Come al fatto di essersi innamorati ("amavo ed amavo amare"...). Poesias de Alvaro de Campos è un’antologia di poesie ed estratti a tema omosessuale (od omoerotico) dagli scritti dello pseudonimo più apertamente omosessuale di Pessoa. Álvaro de Campos è l'eteronimo riservato da Pessoa ad alcune poesie esplicitamente omosessuali. Poesie sconvolgenti: dalla violenta "Ode marittima" [1915] (in cui il poeta sogna d'essere... stuprato dai pirati!), all'esilarante scheccata del "Sonetto già antico" [1922], fino alla cinicamente profonda "Tutte le lettere d'amore sono ridicole" [1935]. I testi sono disponibili online cliccando sull'immagine.




giovedì 1 febbraio 2007

ROBERT LALIBERTE'




Sensual poses playing on the aesthetic of the bodies closed in on themselves, on the softness of an eye which expresses through the light, natural sensuousness, audacious without being explicit of those delicate Blacks and Whites that let the good deal to dream with sometimes a bit of humor. To visit the official website click on the first image.